Nuovo progetto di riqualificazione delle aree verdi del Villaggio Olimpico

Al Villaggio Olimpico ci sarà un progetto che fa parte del piano di riqualificazione di un’area troppo spesso abbandonata.
Viale della XVII Olimpiade diventerà in parte un parco urbano con spazi verdi, alberi, luoghi di aggregazione. La parte centrale dell’ampio stradone sarà completamente pedonalizzata e riqualificata con aree verdi, spazi completamente pedonali con pavimentazione. Cambierà anche la viabilità sotto corso Francia: si dovrà quindi aggirare la nuova area verde che sorgerà sotto il viadotto percorrendo o via Norvegia e quindi viale Pietro de Coubertin, o via Belgio e via degli Olimpionici.
Il II Municipio si occuperà del progetto, lo scopo è quello di recuperare e a potenziare la presenza del verde che caratterizza il Villaggio Olimpico, crearne un parco urbano a disposizione degli abitanti e di tutta la città.
Il mega parcheggio centrale scomparirà, verrà anche ridotta la velocità tramite l’inserimento di dossi e le carreggiate di viale della XVII Olimpiade verranno ridotte. Gli alberi presenti verranno lasciati e ne saranno aggiunti altri. Verranno mantenute anche le fermate dei bus dell’Atac. I lavori per la realizzazione del nuovo parco urbano che collegherà il Flaminio con il Villaggio Olimpico inizieranno l’anno prossimo.
La progettazione è alla fase finale, terminerà probabilmente a giugno.

Il costo di realizzazione previsto è di circa 1.680.000 euro.
Il Municipio, quindi, stima di aprire il cantiere nel 2021. Gli architetti che hanno vinto il concorso per la progettazione sono Andrea Stipa, Francesca Capitani, Marco Lanzetta, Valerio Stopponi.
Sostanzialmente quindi più verde, carreggiate più strette e meno parcheggi.
Sarà poi interdetto il tratto veicolare sotto il viadotto di corso Francia; non si potrà più passare in auto perché lì sorgeranno spazi verdi e luoghi di socializzazione e aggregazione.
Cambierà la viabilità quindi anche per i bus dell’Atac.
Tutto il Villaggio Olimpico, aspetta una riqualificazione massiccia del territorio che possa portare a far splendere di nuovo il quartiere.

Condividi:

Articoli recenti

Co Working e impatto ambientale

Gli spazi di coworking ovviano al problema degli svantaggi del lavoro da casa, fornendo uno spazio ed una serie di servizi che rendono il lavoro agevole, ma contemporaneamente anche stimolante e più attivo dal punto di vista relazionale.

CEDOLARE SECCA 2022

La cedolare secca è un regime semplificato che si può applicare in caso di locazione a privati e da parte di privati, escludendo quindi gli

Il Museo della Scienza di Roma al quartiere Flaminio

Al via il concorso internazionale di progettazione per il Museo della Scienza di Roma al quartiere Flaminio. Un area di circa 20.000 mq nel cuore del Flaminio che contribuisce a rilanciare il quartiere secondo la sua vocazione di polo museale artistico e architettonico di Roma

Richiesta informazioni

Open chat
1
Bisogno di Aiuto ?
Salve
Possiamo esserti utili ?

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy

Alcuni contenuti e funzionalità  sono bloccati dalle  tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disattivati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.