Fascicolo di fabbricato e Superbonus 110%

Il Fascicolo di fabbricato si riaffaccia tra le proposte per rendere più sicuro ed efficiente il patrimonio edilizio italiano. Un emendamento del M5S al Decreto Rilancio propone di istituirlo per gli immobili privati che accedono all’ecobonus e al sismabonus e di incentivarlo con la nuova detrazione potenziata al 110%.
L’emendamento propone l’istituzione del Fascicolo di fabbricato per gli immobili di proprietà privata che abbiano accesso all’ecobonus e al sismabonus.
Il Fascicolo, che diventerebbe quindi obbligatorio, dovrebbe contenere tutte le informazioni riguardo allo stato di agibilità e di sicurezza dell’immobile, sotto il profilo della stabilità, dell’impiantistica, della manutenzione, dei materiali utilizzati, dei parametri di efficienza energetica degli interventi che ne hanno modificato le caratteristiche tipologiche e costruttive e di quelli necessari a garantirne il corretto stato di manutenzione e sicurezza.
Le spese per l’elaborazione del Fascicolo di fabbricato, sostenute fino al 31 dicembre 2021, sarebbero agevolate con il superbonus al 110%. L’emendamento sostiene che i Comuni e gli Ordini e Collegi professionali possano sottoscrivere un protocollo d’intesa che regolamenti il costo della parcella per la redazione del Fascicolo del fabbricato in relazione al valore catastale dell’immobile.

Sismabonus

La Rete Professioni Tecniche propone di rafforzare l’analisi del livello di sicurezza sismica degli edifici e di renderne detraibili i costi, nello specifico: dotare gli immobili di certificazione statica da allegare ai documenti di compravendita insieme con l’APE; rendere obbligatoria l’assicurazione contro i danni da eventi sismici con premio proporzionale al livello di sicurezza sismica dell’edificio; consentire la detrazione delle relative spese nell’ambito del sismabonus. La rete professioni tecniche da anni è impegnata sul tema della prevenzione sismica e, in particolare sulla redazione di un Piano incentrato sull’attività di monitoraggio che consenta di conoscere lo stato di salute dei fabbricati e la sua evoluzione nel tempo, al fine di intervenire per migliorare la prestazione sismica dell’edificio.
Nel 2020 la RTP ha aggiornato il Piano di prevenzione del rischio sismico’ alle novità relative al sismabonus, strumento che consente ai privati di aumentare il livello di sicurezza delle proprie costruzioni.
La RPT proverà a far inserire le proprie proposte attraverso emendamenti al disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio o, in alternativa, nel prossimo Decreto Semplificazione.

Ecco in sintesi gli emendamenti proposti:

tutti gli edifici privati dovranno essere dotati del certificato di idoneità statica integrato dalla classificazione del rischio sismico (redatta ex DM 65/2017), entro 3 anni. L’obbligo di certificato incrementerà il valore agli immobili adeguati alle norme antisismiche, stimolando l’interesse ad intervenire;
 
con decorrenza immediata, tutti gli edifici dovranno avere la classificazione del rischio sismico (redatta ex DM 65/2017) in caso di compravendita o di affitto, analogamente all’attestazione di prestazione energetica (APE);

il Governo deve definire contenuti e modalità del fascicolo digitale, da introdurre come obbligo nel nuovo Testo unico delle Costruzioni, e delle polizze assicurative;

entro 7 anni dalla pubblicazione delle regole sulle polizze assicurative, tutti gli edifici dovranno stipulare una assicurazione sui danni procurati agli edifici dagli eventi sismici, con un costo, fissato dallo Stato, modulato sull’esito della classificazione del rischio sismico (ex DM 65/2017);

entro i tre anni successivi all’entrata in vigore dell’obbligo di assicurazione, lo Stato non risarcirà più i danni procurati agli edifici ed alle attività causati dagli eventi sismici

I costi e le spese da sostenersi per la redazione del certificato di idoneità statica, della classificazione del rischio sismico, del fascicolo digitale e per la polizza assicurativa saranno detraibili con il sismabonus.
 

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare
Open chat
1
Bisogno di Aiuto ?
Salve
Possiamo esserti utili ?

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy

Alcuni contenuti e funzionalità  sono bloccati dalle  tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disattivati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.